Le sette regioni dell'Islanda

Islanda del Sud

L'Islanda è un paese pieno di contrasti geologici che sono visibili “concentrati” nella parte sud del paese, dove il calore geotermico incontra il freddo glaciale. Nel sud-ovest e nell'area del Circolo d'Oro, le sorgenti geotermali forniscono l’energia ed il riscaldamento per le numerose serre e per le piscine.

Il sud-est offre al turista il ghiacciaio più grande d’Europa, il Vatnajökull, cascate spettacolari e spiagge di sabbia nera su cui si infrangono le potenti onde del Nord Atlantico.

L'attività geotermica è primaria nel sud-ovest dell'Islanda e soprattutto nell'area del Circolo d'Oro, dove alimenta il cosiddetto “giardino” d'Islanda.

Con 126.000 mc e oltre il 66% percento della superficie coltivata in serre, il sud è l'area dell'Islanda che produce la maggior parte delle verdure del paese.

Latte e carni, insieme alle verdure di Flúðir, Hverargerði, Reykholt e le patate di Þykkvabær rendono la cucina locale del sud una cucina veramente unica.

L’Islanda del sud è una bella testimonianza della cultura e tradizione della ristorazione islandese.
Pranza con le verdure coltivate localmente insieme al pesce appena pescato e agli scampi, in tutta la loro varietà e prelibatezza!

Per finire, puoi scoprire cosa hanno da offrire i birrifici locali e assaggiare le ottime birre artigianali islandesi di Ölverk, Smiðjan Brugghús, Ölvisholt Brewery e Brothers Brewery.

Poche esperienze sono rilassanti come fare un tuffo in una delle tante piscine locali o nei bagni geotermici quali Secret Lagoon e Laugarvatn Fontana.

Le hot pot naturali (piscine naturali all’aria aperta) si trovano, tra le altre, nella valle Reykjadalur e nella riserva naturale Landmannalaugar.
È impossibile dire quante "foss" ci siano in Islanda, ma il Sud ne ha sicuramente alcune delle più spettacolari! Oltre a Gullfoss nel Circolo d'Oro e Svartifoss nel Parco Nazionale di Skaftafell, si incontrano allineate, andando verso est lungo la N le famose Skógafoss, Seljalandsfoss e Gljúfrabúi.

Le Spiaggie di Sabbia Nera

Una passeggiata lungo le spiagge di sabbia nera è senz’altro un'esperienza “lunare”.

Dal promontorio Dyrholaey, alto 120 metri s.l.m., si ha una vista mozzafiato sulle spiagge di sabbia nera a sinistra e a destra e sui famosi faraglioni di Reynisdrangar.

Nella zona di Vík si può passeggiare lungo la grande spiaggia di sabbia nera Reynisfjara con le sue imponenti colonne di basalto e il vulcano Katla sullo sfondo.

Parco Nazionale Vatnajökull

Arrampicate sui ghiacciai, tour nelle grotte di ghiaccio, passeggiate sui ghiacciai: la gamma di attività connesse ai ghiacciai è vastissima!

Il Parco Nazionale Vatnajökull che comprende Skaftafell con magnifiche viste sul ghiacciaio a sud-est e Jökulsárgljúfur a nord, nonché tutto il ghiacciaio Vatnajökull, inclusa la vetta più alta d'Islanda Hvannadalshnjúkur sono aree escursionistiche di straordinaria bellezza.

Inoltre, da non perdere i tour in barca e in kayak tra i piccoli iceberg nelle lagune glaciali di Fjallsárlón e Jökulsárlón e poi, una sosta sulla Diamond Beach a Breiðarmerkursandur, dove “diamanti” di ghiaccio si poggiano sulla spiaggia di sabbia nera e creano effetti fotografici da sogno.

Altre aree escursionistiche includono le colorate montagne della Landmannalaugar, con il famoso sentiero escursionistico Laugavegur, che conduce alle verdi vallate di Þórsmörk e poi a Skógar lungo la costa.

La selezione di sentieri escursionistici è molto vasta e varia ed offre ogni livello di difficoltà.

Le isole Westman

Le isole Westman sono formate da 15 isole, ma Heimaey è l'unica abitata ed è raggiungibile con un traghetto della durata di 35-40 minuti da Landeyjahöfn o con un breve volo da Reykjavík.

Le isole Westman ospitano la più grande colonia di pulcinelle di mare del mondo, un “santuario” dei beluga, un acquario e un imponente museo sull'eruzione vulcanica di Eldfell nel 1963, che portò all'evacuazione dell'intera isola di Heimaey.

Surtsey

Accessibile solo con un permesso scientifico speciale è la più recente isola islandese Surtsey, patrimonio mondiale dell'UNESCO, 18 km a sud-ovest di Heimaey. Fin dalla sua “nascita” nel 1963, è stata un luogo di ricerca unico per lo studio dello sviluppo di flora e fauna su nuove terre.

Il Sud del paese è ricco di storia e cultura.

Gli eventi delle Saghe sono ricordati in molti modi lungo la costa e diversi musei della zona ricordano le usanze e il patrimonio islandese.

Si potranno incontrare e visitare “longhouses” dell'era vichinga, mostre scientifiche su vulcani e terremoti, sulla fauna selvatica islandese, musei di artisti e scrittori famosi.

Il territorio

Conosciuta come "la terra del fuoco e del ghiaccio", l'Islanda ospita alcuni dei più grandi ghiacciai d'Europa e alcuni dei vulcani più attivi al mondo